Turchese

turchese

Nomi popolari – Fayruz (in arabo: «pietra della fortuna»), pietra turca, pietra della Turchia, Thyites (in greco antico), pietra di Venere, talismano del cavaliere.
Energia – Ricettiva.
Pianeti – Venere, Nettuno. Elemento Terra.
Divinità – Hathor, Buddha, Il Grande Spirito (in indiano americano).
Metallo associato – Oro.
Poteri – Protezione, coraggio, denaro, amore, amicizia, guarigione, fortuna.

 

La turchese è una pietra sacra per molte tribù di Indiani americani. I Navajo componevano disegni sulla sabbia usando pezzetti di turchese e di corallo per far cadere la pioggia sulla terra riarsa dalla siccità. Altri abitanti originari del Sud-Ovest americano e del Messico mettevano pietre di turchese nelle tombe a protezione dei loro morti. I Pueblos mettevano pietre di turchese in offerta alle divinità nel terreno sul quale costruivano una casa o una kiva. Nella sacca della medicina o del potere di uno sciamano apache non poteva mancare un pezzo di turchese. Altri popoli nativi americani attaccavano la turchese agli archi per avere tiri precisi. Oltre a questi e molti altri usi, la turchese fu apprezzata per il suo meraviglioso colore e le sue potenti proprietà magiche.
E’ una pietra protettiva. I Navajo usavano piccole sculture di turchese raffiguranti cavalli o pecore come potenti amuleti contro le magie negative. Un anello con turchese si porta come talismano contro il malocchio, la malattia, i morsi dei serpenti, i veleni, le aggressioni e gli incidenti e ogni altra sorta di pericoli. Portato addosso, si ritiene conferisca il coraggio. I cavalieri portano una turchese montata in oro per proteggersi dalle cadute e usano anche attaccare una seconda piccola pietra alla sella o alla briglia per dare protezione al cavallo. E’ un amuleto apprezzato dai viaggiatori, specialmente quando si avventurano in luoghi pericolosi e politicamente turbolenti. Un antico rituale usa la turchese per avere ricchezza. Data in dono, la turchese porta ricchezza e felicità. La pietra viene anche usata nelle magie d’amore e viene portata, indossata o regalata alla persona amata. Viene usata spesso per favorire l’armonia matrimoniale, favorendo la comprensione reciproca fra due persone innamorate. Alcune fonti dicono che se l’amore svanisce nella persona che ha ricevuto in dono la turchese, anche il colore della pietra impallidisce. Portate la turchese per avere nuovi amici, per essere tranquilli, godere la vita e per accrescere la vostra bellezza. E’ anche una pietra curativa. Rafforza gli occhi, riduce la febbre e allevia i mal di testa. Si dice che la pietra prevenga l’emicrania, quando viene indossata. Come tutte le pietre blu, la turchese porta fortuna e viene portata come talismano per la buona sorte.