La Ruota della Fortuna

ruota_res

X-LA RUOTA DELLA FORTUNA

Con il decimo arcano termina il ciclo dei nove numeri naturali più lo zero e si annuncia un nuovo ciclo. Carta di cambio e movimento, rappresenta la ruota della vita e le incarnazioni (ciò che nel buddismo si denomina Ruota del Samsara) da cui dovremo liberarci ,grazie al processo iniziatico, ascendendo ad altre regioni dell’essere. Questo Arcano si ispira alla visione descritta dal libro di Ezechiele: quattro ruote di fuoco e strani animali uniti in gruppi di quattro. Un simbolo molto diffuso nell’iconografia medievale, che lo utilizzava per raffigurare la ciclicità dei ritmi universali, l’alternanza del giorno e della notte, le fasi della Luna, i moti dei pianeti. Senza contare che la ruota era impiegata come strumento di tortura per estorcere confessioni. La Ruota è dunque il simbolo dell’esistenza, della fortuna, della somma dei movimenti da cui scaturisce la vita. Il positivo e il negativo, lo yang e lo yin, nella loro eterna alternanza, sono qui sintetizzati nella figura della scimmia, alata e incoronata, che impugnata spada, immobile, in equilibrio sulla ruota, mentre altre due figure, una che sale e l’altra che scende, ne rappresentano i due momenti contrapposti: l’ascesa e la caduta. Al simbolismo circolare della ruota, emblema del movimento e del divenire, fa da contrappeso la forma squadrata del basamento, che allude alla fissità. Nel linguaggio alchemico, il fisso, ovvero il maschile, lo zolfo, si unisce dunque al mutevole, il femminile, il mercurio, per dar vita al sale, prodotto dell’unione fra i contrari. I quattro colori: rosso, azzurro, verde, giallo, sono rispettivamente simbolo del Fuoco, dell’Acqua, dell’Aria e della Terra.

Significato della carta dritta:
Cambio – Movimento
Circostanze favorevoli
Possibilità d’ascesi
Uscita dal ritorno – Forma o modo
di approfittare delle opportunità
Buone possibilità
Buona fortuna – Caso – Sorte
Avvenimenti fortuiti
Nuova prospettiva della realtà

Poiché tutto si muove, gira, cambia azione e orientamento, nulla, come, ricorda il movimento inarrestabile della ruota permane fisso nell’universo. Il consultante farà bene ad approfittare subito dei favori della sorte, che attualmente gli offre tante possibilità di progresso. La situazione può mutare quanto prima e allora sarebbe già troppo tardi. L’essenziale è saper osservare e assecondare la qualità del tempo, scritta in cielo dal movimento dei pianeti, cogliendo il momento giusto per agire e rinunciando invece all’azione quando questa potrebbe rivelarsi pregiudizievole. La Ruota diritta, soprattutto quando esce per prima nel gioco, ha il potere di annullare i cattivi presagi delle carte vicine, eccettuata forse la Torre, troppo drastica per poter subire influenze che portano equilibrio. Gli eventi, infatti, seguono un movimento inarrestabile e, se è vero che ciò che oggi è bene, domani potrà già rivelarsi male, è vero anche il contrario. Si profilano all’orizzonte avvenimenti inattesi e felici, sorprese, novità positive, circostanze favorevoli, un momento fortunato da non lasciarsi assolutamente sfuggire. Un buon successo potrà essere ottenuto grazie alla prontezza di spirito e all’energia, ormai supportata dall’esperienza, assecondando il movimento ascensionale di,crescita, innalzamento, elevazione. Esprime in primo luogo la fortuna, ma non casuale come apparentemente sembrerebbe ma cercata ed ottenuta. Indica poi la capacità di essere al di sopra degli eventi uno spirito libero svincolato da identificazioni e suggestioni, centralità ed equilibrio in ogni evento; capacità di cambiamento e modificazione rispetto ad una necessità, capacità di non farsi coinvolgere da modi ed atti esterni; vincite al gioco, simpatia, ottimismo, compimento fortuito ed imprevisto. Buona centralizzazione e buon uso delle proprie energie. Prender in mano situazioni in modo lucido e con buona riuscita, sagacia, capacità di centrare i problemi.

Significato della carta rovesciata:
Reiterazione – Ritorno
Ciarlataneria
Irresponsabilità
Manie – Abiti
Routine – Costumi
Instabilità – Precipitazione
Vaganza – Pigrizia
Caso – Fortuna minore
Indolenza

Influenze esterne impreviste e negative, contro le quali è impossibile combattere, dissuadono dal gettarsi in nuove imprese. Il consultante farà bene a non dimenticare che chi sale troppo in fretta, magari aiutandosi con mezzi poco puliti, decade altrettanto rapidamente: il mutamento è sempre in agguato; la sorte ha sempre in serbo qualche spiacevole sorpresa. Nulla di quanto si è raggiunto, in amore, nel lavoro, nelle finanze, può, ragionevolmente, essere considerato definitivo. Ostacoli inattesi alla realizzazione del progetto. Può trattarsi semplicemente un momento di stasi, un blocco, magari provocato proprio dal consultante, confuso, passivo, insicuro, attaccato allo status quo e resistente al cambiamento. Significa attaccamento alle cose del mondo, progetti abbandonati a metà, disgrazie improvvise, perdite economiche, imprevisti, atteggiamento di passività verso la casualità della vita, momento di grande confusione interiore e/o esteriore. Incapacità di scindersi dall’inconscio collettivo, paure apparentemente immotivate, instabilità, spreco di energie, perdite economiche, mancanza di centralità, dispersività, futilità. Leggerezza, insicurezza, sfortuna. Determina un’apparente centralità che è solamente egoistica e non sostanziale, quindi egocentrismo ed egoismo, si crede che il momento esista solamente in funzione di noi stessi, menti limitate e materialismo esasperato, soldi guadagnati al gioco in modo casuale sprecati inutilmente, imprevidenza, spreco di energia, presunzione, identificazione materialistica.