Il Giudizio

giudizio_res

XX-IL GIUDIZIO O L’ANGELO

Questo Arcano per il proprio numero è stato associato al XX secolo. Si vede un angelo che suona una tromba e sostiene una bandiera con una croce rossa. È il simbolo cristiano della resurrezione dei morti e del giudizio finale. L’angelo dalle grandi ali dorate che suona la tromba avvolto in una nube azzurrina è probabilmente l’arcangelo Michele, messaggero, giudice e guida di anime. Scrive Giovanni nell’Apocalisse: ho visto i morti grandi e piccoli davanti al trono. E, infatti la famiglia raffigura, la triade che resuscita sorgendo dalla tomba, simboleggia l’umanità rigenerata. E’ il giudizio, il momento della verità in cui ciò che è materiale viene separato da ciò che è spirituale. Tutto, nella carta, fa pensare alla vittoria dello spirito sulla materia, annunciata con lo squillo della tromba. Attraverso la sintesi dei contrari, il maschio e la femmina, il fisso e il mutevole, rispettivamente simboleggiati dall’uomo e dalla donna, fuoriuscenti dalla tomba, nasce l’essere spirituale trasmutato: il bambino alchemico in mezzo a loro, cui entrambi guardano assorti in preghiera.

Significato della carta dritta:
Rivelazioni – Annunci
Destare – Realizzazione
Cose sperate che arrivano
Unione – Realtà
Cose occulte
L’occulto che affiora
Perfezione – Misticismo
Doveri – Segnali
Integrità – Riti

E’ il simbolo dell’inatteso dell’imprevisto che, come il giudizio divino, si annuncia rapido ed improvviso. Si tratterà, naturalmente, di piacevoli sorprese e di eventi positivi, favorevoli alla domanda, soprattutto quando la carta compare diritta od accompagnata da arcani benevoli. Un successo, una vittoria, una conquista, oppure un completo rinnovamento dopo una crisi, insomma una svolta decisiva nella vita si profila all’orizzonte in relazione all’amore, al lavoro, al denaro. Cause giudiziarie e conflitti personali saranno brillantemente risolti, le situazioni equivoche ed i dubbi chiariti, gli ostacoli e i problemi superati grazie a un’idea improvvisa e geniale, nonché alla protezione del destino. In analogia con lo squillo di tromba e con il simbolismo dell’angelo messaggero, il Giudizio implica spesso una notizia inaspettata, quasi certamente giunta attraverso i più moderni mezzi di comunicazione, simbolicamente collocati sotto la giurisdizione del pianeta Urano, cui la carta si riconnette: una lettera, una telefonata, un fax, una comunicazione via radio. Il giudizio delle carte è sempre favorevole alla domanda. Indica un cambiamento con evoluzione, anche in rapporto all’attività affettiva il cambiamento non è mai quantitativo ma qualitativo. Notizie ed eventi inattesi, che si manifestano a prescindere dalla volontà cosciente del soggetto. Risalgono alla luce progetti creduti ormai sepolti. Cambiamento molto positivo da una situazione di dipendenza ad una indipendente. Trasformazione a tutti i livelli ed ampliamento di visuale. Entusiasmo, rinascita, miglioramento, crescita. Ispirazione artistica. Ispirazione spirituale. Profetismo, senso mistico.

Significato della carta rovesciata:
Falso spiritualismo – Chiasso
Rumori – Propaganda – Scandali – Difficoltà nella realizzazione
Impossibilità di raggiungere l’unione
Superstizione
Spiritismo – Satanismo – ’Riti’
Oscurantismo – Idolatria – Fattucchieria – Stregoneria – ’Misticismo’
Malefici – Fantasmi

La rapida ed inattesa trasformazione annunciata dalla carta diritta si traduce, quando è capovolta, in una difficoltà di rinnovamento e nel rifiuto di una verità lampante. Cose ritenute concluse vanno rimesse in discussione; occorre far fronte ai propri impegni e assumersi in fretta la proprie responsabilità. Continuare a rinviare una decisione o a ostinarsi su presupposti errati non può che turbare emotivamente e aggiungere nuove frustrazioni a quelle già esistenti. Oppure nei casi di eccesso, tende a sopravvalutarsi ed ad affrontare gli eventi troppo di petto, con uno spirito esaltato e incosciente che lo mette in condizione di commettere o subire soprusi. Brutte notizie, sgradevoli sorprese, cambiamenti forzati, delusioni in arrivo. Può inoltre riferirsi a pratiche magiche coercitive, spiritismo, evocazioni, catena medianica. La risposta alla domanda formulata dal consultante è assolutamente negativa, il giudizio definitivo sfavorevole. Determina mancanza di energia o di desiderio evolutivo. Incapacità di sopportare un cambiamento troppo totalizzante. Attaccamento a dei valori materialistici in contrasto alle spinte interiori. Resistenza psicologica deresponsabilizzante verso tutti i cambiamenti. Mediocrità, inazione, stasi. Tendenza alla sopravvalutazione specialmente mentale. Incontenibile desiderio di trascendenza forzata. Incapacità di vivere la parte materiale, contrapponendola e definendola eccessivamente rispetto a quella spirituale. Cambiamenti imposti e non appropriati, sobillatori, plagiatori.